Categoria: <span>Storia</span>

IL CARNEVALE IN VALLE D’AOSTA SOSPESO TRA SPAZIO E TEMPO
Articolo

IL CARNEVALE IN VALLE D’AOSTA SOSPESO TRA SPAZIO E TEMPO

Rievocazioni storiche con costumi tradizionali e momenti di grande coesione sociale a febbraio nella nostra regione Nel 2021 il Carnevale si ferma, le maschere tipiche dovranno attendere tempi migliori per tornare tra la folla, ma non i ricordi di coloro che ne condividono l’amore e la passione, attraverso le storie e le emozioni di una...

LA FIERA DI SANT’ORSO
Articolo

LA FIERA DI SANT’ORSO

LE STAGIONI DELLA VITA A MAISON DU TATA’ Tradizioni, usanze e pratiche che resistono al trascorrere del tempo Capitolo 3 – La fiera di Sant’Orso Continua il vostro viaggio accompagnati da Maison du Tatà alla scoperta di attività in Valle d’Aosta sospese tra passato e presente. Vi presentiamo la fiera di Sant’Orso, evento dell’artigianato valdostano...

CARTOLINE, DISEGNI FATTI A MANO E L’IMPORTANZA DEI RICORDI
Articolo

CARTOLINE, DISEGNI FATTI A MANO E L’IMPORTANZA DEI RICORDI

LE STAGIONI DELLA VITA A MAISON DU TATA’ Tradizioni, usanze e pratiche che resistono al trascorrere del tempo Capitolo 2: Cartoline, disegni fatti a mano e l’importanza dei ricordi Durante lo scorrere ordinario e irrimediabile del tempo, la memoria irrompe inattesa a saturare in modo imprevisto un istante, isolandolo in una dimensione extratemporale. Appaiono come...

Le piante officinali di Nonna Roselina
Articolo

Le piante officinali di Nonna Roselina

LE STAGIONI DELLA VITA A MAISON DU TATA’ Tradizioni, usanze e pratiche che resistono al trascorrere del tempo Capitolo 1: Le piante officinali di Nonna Roselina L’ERBECEDARIO DI NONNA ROSELINA Esiste un universo in cui la natura incontra la cultura popolare: quella dei saperi, delle leggende, delle ricette e delle preparazioni domestiche. Ancora oggi questo antico sapere è...

Esercizi contro la paura: per tornare ad apprezzare l’arte di stare in casa
Articolo

Esercizi contro la paura: per tornare ad apprezzare l’arte di stare in casa

Sono giorni difficili, ma anche facili, straordinari ma anche ordinari. Non era mai accaduto niente di simile prima d’ora e ci sentiamo spaesati, a tratti persi… eppure questo evento fuori dall’ordinario, ci sta dando la possibilità di riscoprire l’ordinario e l’importanza dei piccoli gesti quotidiani. Un po’ come quando osserviamo le montagne… ci sentiamo travolti...